Fideiussione: assicurativa o bancaria, quale scegliere? (Parte II)

Fideiussione assicurativa bancaria

Quando si intende stipulare una fideiussione, occorre informarsi bene al fine di fare la scelta migliore per il proprio business.

Non tutti sanno, ad esempio, che esistono due diversi tipi di fideiussione: quella bancaria e quella assicurativa. Quale scegliere?

Le differenze tra le due è sostanziale. La prima, la fideiussione bancaria, è quel contratto che il fideiussore stipula con la banca che si prende l’onere di pagare quanto dovuto dal fideiussore nel caso in cui l’individuo non riesca a pagare. L’istituto di credito si fa, quindi, garante in caso di insolvenza del debitore.

La fideiussione assicurativa, invece, è stipulata con un’assicurazione che, allo stesso modo della banca, assume l’onere nei confronti del beneficiario. Questa polizza, ad esempio, è richiesta frequentemente nei bandi pubblici per contributi e viene pattuita tra il vincitore del bando e l’ente che dovrà pagarlo. Il primo dovrà rispettare gli accordi, il secondo, invece, sarà colui che elargirà il denaro. Nel caso in cui l’assegnatario dei fondi non mantenga gli impegni presi, interverrà la compagnia assicurativa.

Cresce a dismisura il numero di persone che vede nella fideiussione una soluzione concreta per il proprio business o la propria azienda. Se anche tu sei interessato ai vantaggi di questa polizza e non hai ancora individuato quale fideiussione tra quella bancaria e assicurativa fa al caso tuo, rivolgiti ad uno dei nostri consulenti: saprà indicarti la giusta strada e sarà lieto introdurti nel mondo delle fideiussioni.